fbpx

Come aumentare il tasso di conversione del tuo eCommerce

🟠 Le persone comprano online ogni anno di più, ma il tasso di conversione degli eCommerce rimane molto basso. Gli utenti visitano il tuo sito, ma pochissimi effettuano un acquisto. Analizza con cura cosa funziona e cosa non funziona nel tuo eCommerce e metti in atto questi stratagemmi che possono favorire il buon andamento delle vendite.

🟠 La struttura del tuo sito web

Il tuo sito web potrebbe essere poco intuitivo o difficile da navigare. Per l’utente è fondamentale riuscire a trovare in modo rapido tutte le informazioni di cui necessita per arrivare alla decisione finale.

Una buona idea è quella di inserire una checklist per permettere al visitatore di selezionare la categoria di prodotto e le preferenze, con categorie di prodotto chiare, articoli ordinati e filtri specifici per la ricerca, inoltre, ottimizza le keyword più cercate dagli utenti.

Ricorda di mettere in evidenza i prodotti che riesci a vendere maggiormente, riuscirai ad attirare l’attenzione da subito.

Fai in modo che il tuo eCommerce si navighi perfettamente anche da mobile. Ricorda che molti degli utenti ti troveranno tramite lo smartphone o il tablet e che dovrai essere pronto a permettergli il massimo della navigazione senza rallentamenti nei caricamenti e con una grafica adatta al dispositivo.

🟠 I contenuti

Le offerte, gli sconti e le promozioni che catturano il visitatore e generano passaparola devono essere in evidenza nella homepage del tuo sito web. Sicuramente i testi più efficaci riportano le percentuali di sconto, ma non devi dimenticare di puntare sulla leva della scarsità che incentiva gli acquisti d’impulso. La regola base è creare un senso di urgenza dando una scadenza specifica all’offerta per renderla maggiormente appetibile agli occhi del visitatore.

Sono gli sconti esclusivi e le promozioni a catturare l’attenzione dell’utente. Entrare in un sito e notare fin da subito la presenza di promozioni attira la curiosità più di ogni altra cosa ed è importante dare la giusta visibilità ad ogni aspetto.

Un’altra soluzione importante per contenuti innovativi da presentare al proprio pubblico è quella di mostrare le testimonianze concrete di chi utilizza i tuoi prodotti: avere a disposizione le foto e le recensioni di chi ha toccato con mano gli articoli rappresenta un’ulteriore garanzia per l’utente. In questo modo, quindi, potrai incrementare la credibilità nei confronti del tuo brand. Inoltre, il potenziale cliente potrà vedere i prodotti utilizzati da altre persone comuni sentendo l’azienda decisamente più vicina.

🟠 Le immagini

Un negozio sia fisico che virtuale si basa sul senso della vista e l’effetto su questo senso deve essere massimo, quindi abolisci immagini di bassa qualità, sfocate e non originali, preferendo foto ad alto impatto visivo.
Fin da subito devi studiare cosa vuoi ottenere dall’immagine e come utilizzarla per migliorare la User Experience dell’utente.

Ecco alcuni consigli:

▪️ogni foto dovrà essere corredata con descrizioni dettagliate, che, oltre alle caratteristiche principali dell’articolo, mettano in mostra le loro peculiarità.
▪️mostra più foto per ogni prodotto, per farlo vedere davvero a 360° e dai la possibilità di zoomare sui dettagli. Questa è una strategia particolarmente utile soprattutto per chi vende prodotti di lusso, in cui è necessario mettere in evidenza la qualità e il materiale di ogni articolo.
▪️mostra il contesto d’uso del prodotto con foto ambientate o video che mostrano l’uso del prodotto e le sue prestazioni. La gente vuole sapere come funziona e in che modo si adatta un determinato prodotto alla vita di chi ha già acquistato.
▪️presentalo in modo innovativo
▪️ottimizza le immagini dal punto di vista SEO, per posizionare anche questa tipologia di contenuto sui motori di ricerca.

🟠 Le spese di spedizione

Uno dei motivi principali per cui l’utente abbandona il carrello sono le spese di spedizione troppo elevate o poco chiare. La scarsa chiarezza può provocare un esodo di utenti. Per porre rimedio è bene mettere in chiaro fin da subito e con trasparenza, a quanto ammontano le spese di spedizione. Se non puoi eliminare il costo, fai almeno in modo che l’utente sia già preparato a questa spesa, segnalalo sotto la descrizione di ogni prodotto.

Volendo potresti diminuire i costi di spedizione per l’utente, in molteplici modi. Il più diffuso è quello di porre una soglia minima di valore del carrello per poter usufruire della spedizione gratuita. Si tratta del modo più comune ed efficace per aumentare il tasso di conversione del tuo eCommerce e anche il valore medio della vendita. Un cliente preferirà di gran lunga spendere quel denaro per raggiungere la soglia minima.

Un altro metodo per eliminare i carrelli abbandonati a causa delle spese di spedizione è quello di utilizzare prezzi che già contengono il costo della spedizione. In pratica, i tuoi prezzi saranno un po’ più elevati, ma l’utente sarà certo di non ricevere brutte sorprese durante la fase d’acquisto.

🟠 Semplifica il processo di checkout

Se noti che molti dei tuoi potenziali clienti inseriscono i prodotti nel carrello e lo abbandonano dopo essere entrati nella fase d’acquisto – e, quindi, di checkout –, forse il problema è proprio da ricercare in questo punto.

Sei sicuro che questo processo sia semplice per ogni utente, anche quello più inesperto?

Si tratta di un punto su cui devi concentrare la tua attenzione: è la fase in cui il potenziale cliente ti consegna la sua carta di credito e tu puoi ottenere una nuova vendita. Perdere conversioni in questa fase è molto doloroso ma allo stesso tempo è più facile trovare una soluzione.

Prova a permettere all’utente di completare l’acquisto senza registrarsi sul sito e senza creare un account, per agevolare chi ha poco tempo e magari vuole acquistare proprio in quel momento. Creare un account e verificarlo via email richiede almeno 5 minuti da smartphone e tablet e molto spesso la possibilità di comprare da ospite è molto apprezzata. Puoi chiedere successivamente l’indirizzo email per inviare promozioni e sconti dedicati.

Un altro errore è dare la possibilità di usare solo un metodo di pagamento e, se oltre alla carta di credito, aggiungi PayPal, Stripe, il bonifico o ancora la possibilità di pagare a rate permetti a ogni visitatore di concludere il processo d’acquisto online sul tuo sito web.

Un altro elemento da tener presente è di offrire sicurezza sugli acquisti. Fallo con un’informativa specifica, in cui sostieni che non utilizzerai i loro dati personali per scopi esterni alla vendita. Garantisci il massimo della sicurezza contro gli attacchi degli hacker, disponendo di un certificato SSL (Secure Sockets Layer), questo ti permette di fornire una connessione sicura e di crittografare le informazioni della carta di credito dell’utente. Oltre a questo, cerca di rispettare gli standard del PCI Security Standard Council.

🟠 Migliora il Tempo di Caricamento del tuo Sito

Ci sono centinaia di studi che dimostrano come la velocità di caricamento di un sito impatta sul ROI (Return of Investment). Un tempo di caricamento molto lungo può comportare la riduzione anche del 50% delle vendite. Se una pagina di un negozio si carica in 6 secondi, evidentemente non offrirà una navigazione rapida e fluida all’acquirente che potrebbe decidere di andarsene verso un sito concorrente.

Riuscire a focalizzarsi sul problema specifico dell’eCommerce e trovare la giusta soluzione in questo senso è uno step fondamentale per non trovarti a dover chiudere un negozio online su cui hai speso tempo e denaro. Prova a capire quale di questi suggerimenti potrebbe fare al caso tuo e adottalo. Noterai fin da subito dei notevoli miglioramenti sul tasso di conversione.

Articoli che potrebbero interessarti

× Ti posso essere di aiuto?