fbpx

Conquista i tuoi clienti con lo storytelling

🔶 Lo Storytelling è l’arte di scrivere o raccontare storie catturando l’attenzione e l’interesse del pubblico. Ha lo scopo di mettere in atto strategie di comunicazione persuasive per indurre le persone ad agire e, in particolar modo, a fidarsi.

Lo Storytelling è la capacità di persuadere, di creare fiducia quindi di creare emozioni attraverso una storia.

🔶 In concreto per usare lo Storytelling serve una storia. E non tutti i brand ne hanno. A volte ce l’hanno ma non la vedono, altre volte hanno bisogno di un aiuto per raccontarla ma, inutile negarlo, molti brand nascono per soddisfare un bisogno diretto e si focalizzano solo su questo e allora raccontano il brand in modo freddo. Vendono? Certo, se ci sono capitali importanti dietro, ma se hai una piccola attività non vendi come vorresti e fatichi a far quadrare i conti e non capisci proprio cosa non funziona.

🔶 Se hai invece una storia e la racconti con le emozioni e la concretezza del quotidiano, diventa Storytelling. E se è tua personale, diventa il tuo tone of voice, ciò che fai nella tua unicità e diventa personal branding.
Lo Storytelling non è altro che il diario emozionale di un imprenditore. È ricco, superbo e scalpita per uscire allo scoperto, ma ha bisogno di equilibrio, di concretezza e di obiettivi di business. Solo allora diventa vincente.

🔶 Quando usare lo Storytelling?

Quando vuoi comunicare:
il mondo del brand
la storia del brand
i traguardi raggiunti
le esperienze vissute tramite il racconto di storie
credenze condivise e punti di incontro

Una storia per essere accattivante deve essere completa, ben strutturata e scritta con un linguaggio appropriato che la renda coinvolgente.
A questo proposito, torniamo alle origini della scrittura.

Lo Storytelling come si fa? Partendo dalle 5W del giornalismo:

what -> cosa, in cosa consiste la storia;
why -> perché, il/i fattore/i scatenante/i;
where ->dove, la contestualizzazione spaziale;
when -> quando, la contestualizzazione temporale;
who -> chi, il/i protagonista/i della storia.

🔶 Per fare bene Storytelling online ti occorre conoscere approfonditamente il tuo target di riferimento, e quindi aver studiato con attenzione i suoi bisogni e desideri, e aver individuato il suo punto debole.
Per conoscere il tuo target devi studiarlo a fondo, e soltanto dopo potrai mettere insieme quelle paroline magiche che saranno in grado di conquistarlo.

Qual è il messaggio che vuoi trasmettere con la storia e come deve raggiungere i tuoi destinatari? Vuoi raccontare la storia della fondazione della tua azienda? Vuoi parlare di innovazioni o dell’uso di un prodotto sotto forma di una storia di successo? Cosa deve rimanere al destinatario una volta che la narrazione sarà terminata?

Dopodiché devi interrogarti su quale sia il canale ideale: chiediti come puoi raggiungere nel migliore dei modi i destinatari e con quale canale puoi narrare al meglio la storia. La storia di un cliente soddisfatto si può comunicare sia sotto forma di testo sia con un video, ma qual è il più appropriato per ottenere l’effetto emozionale sperato? Quale canale si presta meglio per trasmettere il messaggio?

 Naturalmente bisogna risultare credibili e in linea con le caratteristiche del prodotto o del brand al centro della narrazione.

Deve essere coerente con il brand anche il tono della narrazione.

Una strategia molto efficace può essere quella di fare narrazione con le persone che sono dietro ai prodotti o ai servizi che il brand offre. Vedere la fatica e l’impegno che ci sono alla base di quello che propone un’azienda può dare un valore aggiunto al brand e fare immedesimare il cliente con le persone che vi lavorano.
Oppure vere come protagonista il cliente stesso, che può essere coinvolto nella narrazione. Agevolata dai social, questa strategia potrebbe portare i consumatori di un brand a creare i contenuti della campagna pubblicitaria.

Ideare una narrazione coinvolgente e non far vendere il prodotto sarebbe inutile. Lo scopo dello Storytelling aziendale potrebbe essere quello di consolidare la reputazione di un marchio, non necessariamente quella di “spingere” un prodotto; ma il fine ultimo è sempre vendere.

🔶 Consigli utili per scriverne uno efficace

Leggere, leggere e poi leggere.

Studia il personaggio, l’azienda o il prodotto.

Investi del tempo nel conoscere e nel comprendere l’oggetto dello storytelling. Non lasciare nulla al caso: tutto può rivelarsi uno spunto utile. Scrivere uno storytelling non significa inventarsi una storia ma partire da una storia reale e renderla affascinante.

Definisci lo spazio e l’ambientazione.

Nessun personaggio o prodotto vivrà in uno spazio vuoto. La caratterizzazione dello spazio deve andare di pari passo con quella del protagonista.

Usa tutti e cinque i sensi.

Nello storytelling il lettore deve essere affascinato e coinvolto.

La potenza dei dettagli e delle metafore.

Fai in modo che nella storia siano presenti alcuni dettagli indimenticabili per il lettore. La funzione è quella di portare il lettore nella storia. Inoltre, spesso i dettagli sono delle ottime fonti per creare delle potenti metafore.

Usa i dialoghi in modo corretto.

Spesso nelle storie si tende a usare dialoghi, ricordati di farli brevi e quanto più possibili vicini alla realtà.

💡Come vedi, si tratta di una tattica di comunicazione che è davvero efficace. A sostegno di ciò ricorda che oggi i consumatori tendono ad acquistare un prodotto non solo per la sua marca, ma anche per i valori che esprime, per la sua storia, per ciò che rappresenta nell’immaginario comune.

E vale anche quando lo Storytelling lo usi per fare personal branding e il prodotto è una persona anziché un’azienda. Non cambia nulla. Se le persone ameranno la storia che racconti, ameranno te. E condivideranno i tuoi contenuti sui loro profili social, commentando positivamente e dandoti il sostegno per raggiungere i tuoi obiettivi. O diventando tuoi clienti.

Articoli che potrebbero interessarti

× Ti posso essere di aiuto?